Titolo: La cacciatrice di bugie
Autore: Alessandra Monasta
Dati:  2015, 280 p., rilegato
Editore: Longanesi

 

Descrizione:

Alessandra fa un lavoro che la mette a contatto con i fatti di cronaca criminale più clamorosi del nostro Paese: è Perito Fonico per i principali Tribunali e Procure in Italia. Ma cosa vuol dire esattamente? Vuol dire che Alessandra ha un orecchio assoluto per la verità e soprattutto per la menzogna. Su giornali e telegiornali si parla quasi ogni giorno di “intercettazioni”, ma non ci fermiamo mai a pensare come avvengano in concreto. Facile pensare che le intercettazioni vengano semplicemente trascritte... ma non è così. È un lavoro molto più complesso, delicato e... appassionante. Occorre ascoltare le voci. Identificarle. Riconoscere il variare delle emozioni e annotarlo. Capire chi dice la verità e quando… E soprattutto saper determinare chi mente. Per una persona come Alessandra stare dalla parte della giustizia e della verità vuol dire essere un’abile «cacciatrice di bugie». Ma convivere con questo talento non è semplice. Accanto alla crescita professionale, grazie al suo talento, Alessandra deve anche affrontare una crescita personale che spesso è messa a dura prova proprio da quel talento, che le rende difficile convivere anche con la più piccola, e magari benintenzionata, bugia.