• img-book

    Viola Di Grado

Categoria:

Settanta acrilico trenta lana

Autore: Viola Di Grado

Premio Campiello Opera Prima 2011.

Camelia vive con la madre a Leeds, una città in cui “l’inverno è cominciato da così tanto tempo che nessuno è abbastanza vecchio da aver visto cosa c’era prima”, in una casa assediata dalla multa. Traduce manuali di istruzioni per lavatrici, mentre la madre fotografa ossessivamente buchi di ogni tipo. Entrambe segnate da un trauma, comunicano con un alfabeto fatto di sguardi. Un giorno però Camelia incontra Wen, un ragazzo cinese che comincia a insegnarle la sua lingua: gli ideogrammi. Assegnando nuovi significati alle cose, apriranno un varco di bellezza e mistero nella vita buia di Camelia. Ma Wen nasconde un segreto, assieme a uno strano fratello che dietro una porta deturpa vestiti…

Editore: E/o
Anno Pubblicazione: 2012
Numero Pagine: 192



Author
avatar-author
Viola Di Grado (Catania, 4 giugno 1987) è una scrittrice italiana. Con il suo primo romanzo Settanta acrilico trenta lana, pubblicato quando aveva 23 anni, è la più giovane vincitrice del Premio Campiello Opera Prima e la più giovane finalista del Premio Strega.. Si laurea in lingue orientali (cinese e giapponese) all’Università di Torino e si specializza in filosofie dell’Asia Orientale alla University of London. Ha vissuto a Leeds e Kyoto e ora vive a Londra. Suoi scritti sono apparsi su Nuovi Argomenti, La Psicoanalisi, Architectural Digest, La Stampa, Velvet, Glamour e altre riviste, testate e antologie. Nel 2011, il suo romanzo d’esordio Settanta acrilico trenta lana vince il Premio Campiello Opera Prima per “l’invenzione linguistica spinta fino alla visionarietà. Vince il Premio Rapallo Carige Opera Prima ed è tra i dodici finalisti del Premio Strega. Si piazza al primo posto della Classifica di Qualità Pordenone Legge- Dedalus. Al Festivaletteratura di Mantova, ispira una performance teatrale con le musiche composte ed eseguite da Ares Tavolazzi e la partecipazione di Di Grado nel ruolo di protagonista. Viene tradotto in diversi paesi.Nel 2012 compare tra i 10 romanzi più venduti negli Stati Uniti nella classifica del Marin Independent Journal. Nel 2013 Di Grado pubblica il suo secondo romanzo, Cuore Cavo (Edizioni e/o, 2013), vince la Civitella Ranieri Fellowship per lavorare al suo terzo ed è tra gli autori prescelti per l’apertura del Vancouver Writers Fest. Nello stesso anno esce l’e-book Il Superuovo (Feltrinelli - Zoom, 2013) e Di Grado è inclusa tra “gli scrittori più rappresentativi degli ultimi decenni” negli “esempi d’autore” del Dizionario Garzanti 2013.. Nel 2014 Settanta acrilico trenta lana è selezionato tra i finalisti dell’International IMPAC Dublin Literary Award.. Nel 2015 Cuore Cavo (tradotto in America e Regno Unito con il titolo di Hollow Heart, Europa Editions) si piazza al primo posto tra i candidati al Man Booker International Prize.
Libri di Viola Di Grado